Il libro di oggi (tutti i podcast)

L’amante imperfetto

Il libro di oggi
19 dicembre 2017
Betty Senatore

L’amante imperfetto. Si intitola così il nuovo libro di Emidio Clementi, Mimì per gli amici e per i fan dei Massimo Volume, che si presenta non come un musicista-scrittore ma come uno scrittore e musicista. Forse l’ordine è casuale, forse no. In ogni caso, Clementi è una figura atipica e insieme ineludibile nel panorama letterario[...]

Lanterne in volo

Il libro di oggi
18 dicembre 2017
Betty Senatore

Fino a pochi mesi fa, quando è stata surclassata dall’India, la Cina poteva vantare il primato di Paese più popoloso del mondo. Nonostante questo declassamento, però, i cinesi sono tantissimi e sono ovunque, una massa monolitica, indistinguibile agli occhi di un occidentale, apparentemente pronta a invadere il pianeta: ma chi sono, veramente, questi cinesi? E[...]

Tipi non comuni

Il libro di oggi
12 dicembre 2017
Betty Senatore

Un attore è un grande attore quando, a prescindere dai ruoli che interpreta, trasmette una sua idea di mondo e una sua personalità, il suo carattere, la sua intelligenza e la sua umanità. Che sia un soldato o un professore, un naufrago o un tonto geniale, Tom Hanks è quell’uomo lì, quello sguardo lì, quel[...]

A caccia nei sogni

Il libro di oggi
11 dicembre 2017
Betty Senatore

Torna in Italia, immersa tra le solitudini boschive della provincia americana, l’immaginaria Contea di Grouse County, quella terra di contadini e cacciatori, di uomini e donne sradicati e squattrinati, che avevamo scoperto in La fine dei vandalismi di Tom Drury. L’editore milanese NN ha infatti da poco portato in libreria il secondo volume della fortunata[...]

Dimmi come va a finire

Il libro di oggi
28 novembre 2017
Betty Senatore

La buona letteratura dovrebbe scatenare domande nel lettore, non propinare risposte; dovrebbe spalancare orizzonti, e non chiudersi in panorami circoscritti, confortanti o peggio ancora consolatori, che liberano il lettore dalla responsabilità di prendere posizione rispetto a ciò che lo circonda. La buona letteratura, insomma, dovrebbe andare dritto al cuore del lettore e costringerlo a interrogarsi[...]