Il dio della racchetta

Libri e Campioni
18 settembre 2017
Gianluca Testani

Ci deve essere qualcosa di soprannaturale, di divino, nei colpi di Roger Federer, perché altrimenti non si spiegherebbe come gli sia possibile compiere l’impossibile. La cronaca sportiva non basta più a descrivere le gesta del tennista elvetico: occorrono la filosofia, la letteratura, la religione. Lo aveva fatto, del resto, già David Foster Wallace, con risultati[...]